Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i nostri servizii. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "Privacy Policy"


FASE FENOLOGICA: ripresa vegetativa

Situazione Fitopatologica

Anche la seconda quindicina del mese di marzo è stata caratterizzata da un andamento climatico piuttosto mite, con temperature gradevoli al di sopra della media stagionale e pochissime piogge verificatesi nei comprensori montani dell’Etna del Ragusano e Siracusano.

E’ sempre necessario continuare a monitorare la malattia dell’OCCHIO Di PAVONE, per cui in parecchie aziende è necessario ripetere il trattamento come descritto nel precedente bollettino fitosanitario. Gli interventi consigliati nei mesi scorsi, sono in grado di limitare la malattia, ma nel caso non siano stati ancora effettuati e la percentuale delle foglie attaccate supera il 20%, occorre intervenire con tempestività.
Ma anche nelle aziende dove sono stati regolarmente eseguiti i trattamenti fitosanitari, ma ci troviamo in ambienti dove la malattia provoca danni significativi o con impianti costituiti da cultivar particolarmente suscettibili alla malattia dell’occhio di pavone, è necessario effettuare un secondo trattamento.

Ancora si è in tempo per i ritardatari, ad effettuare le concimazioni in particolare quelle azotate, possono essere utili per favorire l’emissione di nuova vegetazione, purché si utilizzino miscele a lenta cessione e dosaggi molto contenuti.

Scarica il bollettino completo