Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i nostri servizii. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "Privacy Policy"

Periodo di riferimento ”16-31” Luglio 2015
FASE FENOLOGICA: ingrossamento drupe

Situazione Fitopatologica
Anche la seconda metà del periodo del mese di luglio sono trascorse all’insegna del bel tempo soleggiato ed asciutto e temperature nella norma stagionale, anche se si sono registrati picchi di oltre 35° C.
E’ iniziata già a partire da fine luglio, soprattutto nelle zone costiere e nell’area calatina, la potenzialità dell’insetto più dannoso dell’olivo, la MOSCA o Bactrocera Oleae. Nelle principali aree olivicole sia Siciliane che Italiane, come in quelle di altri Paesi del Mediterraneo; il controllo della sua attività costituirà, per diversi mesi ed in alcuni casi fino a poche settimane dalla raccolta, il maggiore impegno dell’olivicoltore nella difesa fitosanitaria. Il comportamento di questo insetto, indubbiamente tra quelli d’importanza agraria più studiati, è da conoscere negli aspetti generali al fine di impostare razionalmente le misure di controllo. La mosca delle olive, passa l’inverno e la primavera sotto forma di adulto o anche di vari stadi giovanili ( Larve e pupe), compresi i frutti di olivi ed olivastri non raccolti; inizia la sua attività riproduttiva negli oliveti allorquando i nuovi frutti hanno il nocciolo lignificato e la polpa abbastanza sviluppata.

 

Scarica il bollettino completo