Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i nostri servizii. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "Privacy Policy"

Periodo di riferimento ”1-15” Marzo2015
FASE FENOLOGICA: riposo vegetativo

Situazione Fitopatologica
E’ risaputo che le condizioni meteorologiche del mese di marzo sono un po’ bizzarre, infatti nella prima quindicina del mese di marzo si è verificato un po’ di tutto, dalle piogge a carattere alluvionale creando inondazioni e straripamenti di fiumi, torrenti e corsi d’acqua, alle devastazioni provocate dalle grandinate verificatesi in vari comprensori della provincia di Catania e Siracusa nonché comprensori dell’area Etna- ; seguiti da giornate interessate da forti raffiche di vento di tipo ciclonico; non sono mancate durante le giornate di pioggia altrettanti nevicate nei rilievi etnei oltre quota 1.000 slm; in alcuni comprensori montani dell’Etna del versante nord e nord –ovest anche gelate.

In situazioni climatiche avverse come queste ultime settimane ; l’olivo può essere interessato da vistosi imbrunimenti delle foglie, accompagnati, nei casi più gravi, da diffusa filloptosi e disseccamenti degli organi più giovani.

Per nostra fortuna l’olivo è una pianta ricca di risorse e quindi prima di procedere a qualsiasi intervento è bene attendere la ripresa vegetativa quando, con l’innalzamento delle temperature si potrà capire come la pianta reagirà ad eventuali danni subiti.

In questo lasso di tempo è bene riprendere i lavori di completamento della potatura. Le concimazioni in particolare quelle azotate, possono essere utili per favorire l’emissione di nuova vegetazione, purché si utilizzino miscele a lenta cessione e dosaggi molto contenuti.

Scarica il bollettino completo