Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i nostri servizii. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "Privacy Policy"


Periodo di riferimento ”16 - 28” Febbraio 2011
FASE FENOLOGICA: Riposo vegetativo

Situazione fitopatologica

La seconda metà del mese di febbraio è stata caratterizzata da un andamento climatico tipico invernale piuttosto rigido, con piogge abbondanti ed intense nevicate sia sui pendii dell’Etna che sulla zona montana del siracusano e ragusano; perfino nella città di Ragusa si sono verificate delle nevicate; mentre le abbondanti nevicate registratesi nei comuni di Buccheri Cassaro, Ferla, Buscemi, hanno causato anche rotture delle grosse branche, per l’abbondante peso della neve; quindi bisogna intervenire al più presto a rimuovere i rami danneggiati, con una potatura straordinaria di riparazione.

In situazioni climatiche avverse come queste ultime settimane e con previsione di non miglioramento; l’olivo può essere interessato da vistosi imbrunimenti delle foglie, accompagnati, nei casi più gravi, da diffusa filloptosi e disseccamenti degli organi più giovani. Per nostra fortuna l’olivo è una pianta ricca di risorse e quindi prima di procedere a qualsiasi intervento è bene attendere la ripresa vegetativa quando, con l’innalzamento delle temperature si potrà capire come la pianta reagirà ad eventuali danni subiti.

In questo lasso di tempo è bene evitare qualsiasi intervento sia agronomico che fitosanitario; bisogna attendere che ritorni il bel tempo, per riprendere i lavori di completamento della potatura; non è escluso che dove si sono verificati danni da neve sui rami, si debba ricorrere a tagli di ritorno.

 

Scarica il bollettino completo