Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i nostri servizii. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "Privacy Policy"


Periodo di riferimento ”16 - 31” Dicembre 2010
FASE FENOLOGICA: Riposo vegetativo

Situazione fitopatologica

In questo periodo in cui la campagna olivicola volge al termine e si sono completate le operazioni di raccolta, è buona norma verificare lo stato fitosanitario dell’oliveto e valutare l’efficacia degli interventi antiparassitari effettuati nel corso dell’annata. Generalmente a fine anno, secondo l’andamento climatico caratterizzato da pioggia e freddo, sulla vegetazione si manifestano i sintomi di Occhio di Pavone causati da infezioni autunnali del fungo “ Spilocaea oleagina”.

Il perdurare di condizioni di elevata umidità relativa e la presenza di bagnatura fogliare favoriscono sia l’inizio di nuovi cicli infettivi sia lo sviluppo di quelli già in essere. E’ consigliabile intervenire utilizzando anticrittogamici a base di Sali di rame ( Ossicloruro di rame o poltiglia bordolese), da eseguire a fine della raccolta delle olive e consente di proteggere la vegetazione da nuove infezioni e di ridurre l’inoculo presente in campo, in quanto i conidi dell’occhio di pavone germinano fino a temperature di circa 8 °C.

Eventuali ulteriori interventi fitoiatrici contro l’occhio di pavone, devono essere coordinati con le operazioni di potatura o supportate da una stima della percentuale di foglie con sintomi della malattia.

 

Scarica il bollettino completo